PROGETTO EDUCATIVO

Il nostro punto di vista

BiLò è quel “luogo” in cui un bambino può affrontare il suo delicatissimo percorso di crescita. Per questo motivo il nostro progetto favorisce lo sviluppo armonico partendo dalle sue relazioni più importanti:  il gruppo, la famiglia, l’ambiente.

L’approccio teorico e operativo è quello sistemico relazionale che considera il bambino all’interno del suo “sistema”, nella consapevolezza che i suoi bisogni possono essere compresi e affrontati solo all’interno di esso.

Giocare per crescere

La metodologia di BiLò è centrata sulla proposta di esperienze vissute all’interno di una dimensione ludica e affettivo-relazionale forte, che da massima espressione e risalto alla spontaneità e creatività dei bambini.

Per questo è dedicato molto spazio al gioco libero, e le attività, anche quelle “strutturate”, sono proposte sotto forma di laboratori all’interno dei quali la dimensione ludica è predominante, così da rappresentare percorsi esperienziali e non momenti valutativi.

Le attività sono pensate e proposte ai bambini come spazi dove compiere precise esperienze guidati da adulti, in grado di interagire con le capacità e i bisogni dei bambini, i quali si propongono come “testimoni” dei momenti più importanti della loro crescita.

Inserimento

Il momento dell’inserimento è una tappa delicata che coinvolge lintero sistema familiare richiedendo la costruzione di un rapporto di fiducia “circolare” tra educatore, bambino e genitore.

Per questo motivo crediamo in un’accoglienza graduale cosicché egli abbia tutto il tempo necessario per ambientarsi.

Non è possibile stabilire regole e tempi precisi  ma è necessario seguire i tempi del bambino.

I laboratori

L’organizzazione delle proposte formative sono volte a garantire un “tempo disteso”  così da vivere tutte le esperienze con serenità, rispettando i tempi del bambino. Per tale motivo le attività nascono dall’osservazione e dall’ascolto e non da programmazioni rigide.

  • Psicomotricità funzionale di J. Le Boulch

Disciplina che favorisce lo sviluppo globale della persona attraverso il corpo e movimento.

  • Laboratorio di musicoterapia

Questo laboratorio promuove la musica come linguaggio d’espressione sollecitando, al contempo, la creatività e le capacità relazionali dei bambini.

  • Laboratorio di arte e manipolazione

Offre uno spazio nel quale, attraverso l’esplorazione di materiali diversi, è possibile sperimentare, inventare, creare e fare nuove esperienze che coinvolgano sia la sfera sensoriale che affettivo-relazionale.

  • Inglese

Insegnare l’inglese ai bambini, sin da piccoli, li aiuta a familiarizzare con la lingua. Questo laboratorio è incentrato sulla dimensione narrativa così da stimolare l’apprendimanto della lingua inglese attaverso l’ascolto.

  • Progetto “Hello”

BiLò, come ampliamento dell’offerta formativa, offre la possibilità di partecipare al progetto “Hello”, rivolto ai bambini dai 3 anni di età. Il progetto è gestito da un insegnante madrelingua, che preparerà i bambini agli esami Cambridge English, rispondendo alle richieste dei genitori, sempre più sensibili all’insegnamento della lingua, e sostenendo i bambini nella costruzione di un futuro ricco di opportunità. Le certificazioni Cambridge sono riconosciute e aiutano gli studenti a sviluppare competenze comunicative utili anche al di fuori del contesto scoalstico.

Pre A1 Starters:il primo esame della serie “Young Learners”, creato per chi compie i primi passi.

A1 Movers: il secondo esame per young Learners” che motiva i più piccoli a imparare la lingua attraverso attività divertenti e colorate.

A2 Flyers: il terzo passo del percorso, adatto anche agli alunni di scuola secondaria di primo livello per creare sicurezza nelle abilità.

  • Laboratorio teatrale 

È un laboratorio che favorisce l’espressione e la creatività, attiva i processi di curiosità e facilita la capacità di attenzione ed ascolto.

  • Laboratorio “Il cerchio delle storie”

Il cerchio delle storie rappresenta uno “spazio – tempo” nel quale, attraverso la narrazione, è possibile sviluppare il linguaggio, il pensiero critico individuale e la creatività.

  • Laboratorio “Una finestra sul mondo”

    Rappresenta un percorso che conduce i bambini a imparare e osservare l’ambiente, la realtà naturale e i suoi fenomeni. Percepire ciclicità e alternanza, distinguere qualità e quantità, sviluppare un atteggiamento di scoperta e curiosità.